Scuola Ispica 11/11/2011 17:14 Notizia letta: 3513 volte

Il nuovo dimensionamento scolastico a Ispica

Si creeranno due poli scolastici
http://ispica.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-11-2011/1396123133-il-nuovo-dimensionamento-scolastico-a-ispica.jpg&size=490x500c0

Ispica - La Giunta Municipale, con deliberazione n. 166, ha approvato oggi il nuovo dimensionamento scolastico per le scuole dell’infanzia, per le primarie e per le scuole secondarie di primo grado da proporre all’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale.
La proposta della Giunta Municipale è stata adottata dopo aver sentito le parti sociali, gli Organi collegiali delle scuole interessate e i relativi dirigenti scolastici, tenendo conto della territorialità, delle strutture e del numero degli utenti, allo scopo anche di porre fine alle varie anomalie che si sono create negli anni, provocate dall’espansione urbanistica della città, che di fatto ha creato il sovradimensionamento di alcuni istituti a discapito di altri.
La decisione di proporre la creazione di due poli scolastici è scaturita dalla volontà di accogliere le aspettative dei dirigenti e degli Organi collegiali, che in tal senso hanno deliberato in maniera univoca, atteso che solo il Consiglio d’Istituto della ‘Einaudi’, su sei Organismi deliberanti, si è espresso per il mantenimento dei tre poli scolastici. Se accolta la proposta, si creeranno due poli scolastici attraverso il mantenimento dell’Istituto Comprensivo ‘Leonardo da Vinci’ e la formazione di un nuovo Istituto Comprensivo nascente dall’accorpamento di Circolo Didattico ‘Padre Pio da Pietrelcina’ e Istituto Comprensivo ‘Luigi Einaudi’. La proposta, che prevede una specifica assegnazione di scuole ed edifici ai due poli, è stata formulata per addivenire a dimensioni ottimali delle costituende Istituzioni Scolastiche, al fine di consentire all’utenza un servizio scolastico efficiente e di qualità. Una specifica attenzione, nella ricerca della soluzione ottimale, è stata posta per limitare al minimo la perdita di posti di lavoro del personale docente e ATA, che comporterebbe il trasferimento presso altre sedi.


 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1511111429-3-torre.gif