Economia Ispica 10/12/2012 19:22 Notizia letta: 6076 volte

L’agricoltura quantistica, a Ispica

Tra fisica e medicina
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-12-2012/lagricoltura-quantistica-a-ispica-500.jpg

Ispica - Si è tenuto sabato 8 dicembre, presso i locali della Sciabica di Ispica, il primo seminario formativo su “Che cos’è la fisica, la medicina e l’agricoltura quantistica . Come agiscono nella nostra vita” a cui hanno preso parte il dott. Michelangelo Catalano, presidente della ‘Società Italiana di Medicina Quantistica’, il dott. Pippo Quartarone, per l’azienda ‘HC natural care’, e il p. a. Giuseppe Distefano, per l’azienda agricola ‘Fondo Miucia’. Presente pure il sindaco Piero Rustico e numerosi medici ed esperti nel settore. L’evento, organizzato in collaborazione tra l’azienda agricola “Fondo Miucia” e l’azienda di linea cosmetica naturale “HC natural care ®”, e con il patrocinio del Comune, ha voluto essere un’occasione per far conoscere alla città gli studi compiuti in merito al tema e le applicazioni che ne sono derivate in campo agricolo. Come ha spiegato il relatore dell’incontro, il dott. Michelangelo Catalano, si è cercato di studiare, grazie ad adeguate apparecchiature,  il comportamento della materia a livello microscopico riuscendo, così, a comprendere  fenomeni che la fisica e la medicina classica non sono in grado di spiegare.  Da questi studi è nato e si è sviluppato il progetto “AgroQuantum” che, utilizzando apparecchiature e protocolli applicativi specifici per l’agricoltura, mira, dove necessario, dopo adeguata diagnosi dell’agro-ecosistema,  al riequilibrio dei processi interni alla materia e allo stimolo di quelli energetici.  Come ha spiegato il dott. Pippo Quartarone “sulla base della diagnosi effettuata, si possono definire le possibili soluzioni tecniche utili alla produzione intervenendo sulle frequenze naturali presenti nella materia. Ciò consente di non ricorrere nella produzione all’uso di sostanze chimiche di sintesi nocive per la salute”.  A questo progetto hanno aderito le due aziende organizzatrici del seminario: “Fondo Miucia”, che rappresenta la prima realtà al mondo a produrre ortaggi con l’applicazione dei metodi della fisica quantistica ed è l’unica nel settore ad aver ottenuto la certificazione “AgroQuantum®”,  come ha ben spiegato nel suo intervento il p. a. Giuseppe Distefano e “HC natural care ®” prima azienda a realizzare cosmetici per la cura del corpo seguendo il sistema brevettato AgroQuantum partendo dall’uso di un prodotto dell’agricoltura sana e scientificamente convalidata: la carota novella di Ispica. Con la sua approfondita relazione, il dott. Michelangelo Catalano ha evidenziato quanto sia importante l’Agricoltura quantistica e il consumo alimentare dei prodotti ottenuti. Egli ha spiegato come “armonizzando le frequenze dei cibi e rendendole vive, noi ingeriamo con essi anche la loro frequenza di risonanza inviando, in questo modo, un messaggio al nostro DNA di armonizzazione che prima di essere chimico è frequenziale. Tenuto conto che ogni cibo possiede un suo ‘range’ di frequenze, una dieta variata e ‘quantistica’ dà al nostro organismo una continua armonizzazione frequenziale con la totale abolizione di qualunque farmaco chimico. In questo modo il cibo diviene rimedio omeopatico frequenziale”. Il sindaco Piero Rustico, esprimendo la sua soddisfazione per quanto si sta realizzando nel settore, ha sottolineato l’importanza di questi studi quantistici e della loro applicazione in campo agricolo che “rendono Ispica una città capace di produrre qualità con un’agricoltura ecosostenibile. L’aspetto di grande rilievo di questa ricerca, che viene portata avanti da più di dieci anni, evidenzia come la materia sia formata da energia, ‘intelligenza e sentimento’ che se ben equilibrati fra di loro sono capaci di trasmetterci positività”. L’incontro ha suscitato notevoli curiosità nel pubblico che al termine ha dato vita ad un partecipato dibattito con i relatori.

 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg